GIORNATE INTERNAZIONALI DEL CINEMA MUTO - PORDENONE

2019

05ott21:00The Kid by Charlie ChaplinLe giornate del cinema muto 2019

09ott21:00Oblomok imperii / Fragment of an Empire (Fridrikh Ermler, 1929)Le Giornate del Cinema Muto 2019 dir Günter Buchwald

12ott21:00The Lodger: A Story of the London Fog H. HitchcockLe Giornate del Cinema Muto 2019

13ott16:00The Kid by Charlie ChaplinLe giornate del cinema muto 2019

2018
CAPTAIN SALVATION (La nave dei galeotti) (US 1927) John S. Robertson
Partitura composta e diretta da: Philip Carli Esecuzione dal vivo: Orchestra San Marco
LE JOUEUR D’ÉCHECS (Il giocatore di scacchi) (FR 1927)  Raymond Bernard Partitura: Henri Rabaud  Esecuzione dal vivo: Orchestra San Marco  Direttore: Mark Fitz-Gerald

L’Orchestra San Marco vince il “Silent London Poll” come migliore selezione orchestrale 2018.

Nel mese di gennaio sono stati proclamati i vincitori del sondaggio annuale destinato a studiosi e amanti del cinema muto che il sito britannico Silent London promuove ogni anno. Per la sezione “Migliore selezione orchestrale del 2018” ha vinto la colonna sonora orchestrale del film “Captain Salvation” (1927) composta e diretta da Philip Carli ed eseguita magistralmente dall’Orchestra San Marco FVG. Il film è stato proiettato nella serata di apertura delle Giornate Internazionali del Cinema di Pordenone, edizione 2018.

2017
ALTRE DUE PREZIOSE MEDAGLIE AGLI EVENTI ORCHESTRALI CHE HANNO CHIUSO E APERTO LA 36A EDIZIONE: THE STUDENT PRINCE IN OLD HEIDELBERG E THE CROWD

Il sondaggio annuale destinato a studiosi e amanti del cinema muto indetto dal sito britannico Silent London ha premiato le Giornate del Cinema Muto di Pordenone, dirette dal 2016 da Jay Weissberg, a cui è stata assegnata la medaglia d’oro come Miglior festival di cinema muto del 2017. I risultati sono stati pubblicati qualche giorno fa sullo stesso sito, ideato e curato dall’attivissima giornalista londinese Pamela Hutchinson, collaboratrice di testate quali The Guardian e Sight and Sound e grande appassionata di cinema muto.

Altre due preziose medaglie, l’oro e l’argento, sono andate agli eventi orchestrali che hanno rispettivamente chiuso e aperto la 36a edizione, ovvero The Student Prince in Old Heidelberg (Il principe studente, 1927) di Ernst Lubitsch con la partitura di Carl Davis eseguita dall’Orchestra San Marco diretta da Mark Fitz-Gerald, presentato il 7 ottobre al Teatro Verdi di Pordenone con replica il giorno successivo; e The Crowd (La folla, 1928) di King Vidor, con la partitura sempre di Carl Davis, che il 30 settembre, in apertura, ha diretto personalmente nell’esecuzione i musicisti dell’Orchestra San Marco.

I risultati del sondaggio con i vincitori di tutte le sezioni sono consultabili sul sito Silent London, a questo link: 
https://silentlondon.co.uk/2018/01/05/silent-london-poll-of-2017-the-winners

2016
Le Giornate del Cinema Muto 2016 apriranno questa sera primo ottobre con la proiezione di The Mysterious Lady (La donna misteriosa, 1928) e Orchestra San Marco , dramma romantico diretto da Fred Niblo con Greta Garbo nei panni di un’affascinante spia russa, mentre l’evento di chiusura – l’otto ottobre – sarà la proiezione di Il ladro di Bagdad sempre con l’Orchestra San Marco di Raoul Walsh, con protagonista Douglas Fairbanks.  Il film di Walsh è il titolo di maggior richiamo della principale retrospettiva di quest’anno, che sarà dedicata a un protagonista della scenografia hollywoodiana, William Cameron Menzies, di cui ricorrono i 120 anni dalla nascita, che nel periodo muto lavorò con i più grandi registi, fra cui – oltre a Raoul Walsh – Sam Taylor e Henry King. Una delle produzioni più costose fino a quell’epoca, Il ladro di Bagdad rivela ancora oggi il genio di Menzies il quale, a soli 28 anni, riesce a dar vita a un orientalismo fantastico che non è solo lo sfondo dell’azione ma diventa parte integrante di essa.

2015
Giornate del muto 2015, si chiude con il Fantasma dell’Opera
Evento di chiusura delle Giornate 2015, sabato alle 20.30 al Verdi, The Phantom of the Opera con la partitura originale di Carl Davis eseguita dall’Orchestra San Marco diretta dal maestro Mark Fitz-Gerald

2014

A porre il suggello a un’edizione memorabile delle Giornate del Cinema Muto di Pordenone per la spettacolarità dei film presentati, non poteva che essere City Lights – Luci della città (1931), l’opera archetipica di Charlie Chaplin e la più perfettamente realizzata, secondo David Robinson, il biografo ufficiale del regista nonché direttore artistico del festival. Il film si potrà vedere sabato 11 ottobre alle 20.30 e, in replica, domenica 12 ottobre alle ore 16 sempre al Teatro Verdi di Pordenone, con la partitura originale dello stesso Chaplin, restaurata da Timothy Brock, con la direzione di Günter Buchwald a capo dell’Orchestra San Marco 

2012

Fra i grandi eventi orchestrali inseriti nel programma dal direttore artistico, lo storico inglese David Robinson, spicca la proiezione nel Duomo concattedrale di San Marco, in occasione dei seicento anni della nascita di Giovanna d’Arco, del capolavoro di Carl Theodor Dreyer  “La passion de Jeanne d’Arc”  (Société Générale de Films, FR 1928).
L’evento, in programma mercoledì 10 ottobre alle 20.30,riserva al pubblico delle Giornate la prima esecuzione della nuova partitura per organo, coro, violoncello solista, trombe e tromboni composta da Touve Ratovondrahety. L’esecuzione è affidata al Coro San Marco e agli ottoni dell’Orchestra San Marco, con Giuseppe Barutti  al violoncello, Andrea Tomasi all’organo e con la direzione di Roberto Spremulli.

2011

Le Giornate del Cinema Muto dal 1999 al 2006, si rinnova e si rinforza nell’edizione del trentennale. Sabato 8 al Teatro Verdi di Pordenone e domenica 9 ottobre alle ore 17 presentano al Teatro Zancanaro la replica di The Circus (1928) di Charles Chaplin, capolavoro della storia del cinema e una delle punte di diamante del programma 2011.

The Circus sarà proposto con la partitura composta da Chaplin nel 1968 ed eseguita dal vivo dall’Orchestra San Marco diretta dal maestro Günter Buchwald. I titoli di testa saranno accompagnati dalla canzone registrata Swing Little Girl cantata dallo stesso Chaplin.

X